Consigli per scrivere un Curriculum Vitae

0 Comments

Scrivere un curriculum è un processo fondamentale che, in fase di ricerca di un’occupazione, può fare la differenza tra le centinaia di candidature che arriveranno nella casella di posta elettronica di un’azienda. Il CV è il vostro biglietto da visita, quindi la prima cosa fondamentale è la sintesi. Questo serve per introdurvi e per incuriosire l’azienda. Tutte le altre cose sono superflue e saranno approfondite in un eventuale colloquio conoscitivo. Quindi, è importante evitare di essere prolissi, perché si rischia di tediare e di incorrere nell’effetto opposto a quello desiderato. Inoltre, un’altra cosa importante è la chiarezza. All’azienda interessa sapere, senza mezzi termini, se avete esperienza, se siete giovani, il ruolo che vorreste ricoprire, l’ambito in cui siete specializzati e il vostro livello di preparazione.

Occorre, poi, diversificare la presentazione della propria persona rispetto alla marea di candidature: ecco perché serve anche un po’ di fantasia, intesa come la capacità di differenziarsi e di emergere. A tal proposito, Europass è un formato che non piace moltissimo alle aziende, perché non permette la sintesi e perché è troppo standard, non concedendovi la possibilità di distinguervi. Per questo motivo, è consigliabile utilizzare altri formati oppure creare il proprio CV con programmi quali PowerPoint.

L’importanza dei Social Network

Successivamente, è consigliabile associare la propria foto ed è indispensabile linkare il proprio profilo LinkedIn. Su quest’ultimo punto è necessario fare chiarezza. Spesso si tende a sottovalutare l’importanza, in ambito lavorativo, dei social e soprattutto di LinkedIn, ma questi costituiscono una risorsa di estrema importanza sia per chi cerca lavoro sia per chi sta assumendo personale. A tal proposito, è necessario curare con attenzione la parte pubblica dei propri profili, cercando di non pubblicare contenuti che potrebbero danneggiare la vostra immagine.

Attraverso LinkedIn, l’azienda deve essere in grado di capire tutto ciò di cui necessita: se al momento siete occupati, qual è l’ambito in cui siete specializzati e qual è il settore in cui vorreste lavorare. Inoltre, il profilo va aggiornato e riempito con contenuti di tipo professionale. Importante che questi vi facciano sembrare coinvolti in quello che state cercando. Infine, in aggiunta all’autovalutazione di voi stessi, la “segnalazione” di LinkedIn ha un altissimo valore. Riuscire a trovare qualcuno disposto a spendere una buona parola per voi può fare veramente la differenza. Queste, in linea di massima, sono le linee guida per scrivere un Curriculum Vitae che sappia incuriosire e colpire il vostro interlocutore. Per ulteriori informazioni, vi rimandiamo al corso gratuito presente sul nostro canale.

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Scrivi il numero mancante *Captcha in caricamento...